Proteste nei penitenziari

0
598

I detenuti di alcuni penitenziari del paese protestano da più giorni contro le condizioni di detenzione che considerano disumane. Le rivolte sono cominciate da qualche giorno e si sono estese gradualmente in circa 20 unità di detenzione di più contee, manifestandosi soprattutto nel rifiutare il cibo e nel dar fuoco a vari oggetti all’interno delle loro celle o alla finestra. Ad oggi, le rivolte sono diminuite d’intensità.
Nel contesto delle proteste all’interno dei penitenziari, il ministro della Giustizia, Raluca Pruna ha dichiarato che non saranno prese misure sotto la sola pressione dei detenuti: “Se abbiamo aspettato 20 anni, aspetteremo altri 2 mesi”, ha dichiarato lei.
Inoltre, Pruna ha annunciato che dal 1 agosto nominerà Marius Vulpe direttore generale ad interim dell’Amministrazione Nazionale dei Penitenziari. La decisione è stata presa poiché l’attuale direttore ANP, Catalin Bejan, andrà in pensione proprio a partire dal 1 agosto.
Marius Vulpe è ora direttore del Penitenziario di Iasi.
In più, il ministro costituirà un gruppo di lavoro destinato a cercare soluzioni per migliorare le condizioni di detenzione.
“Prima di proporre un pacchetto di misure legislative per la sessione parlamentare autunnale, insieme alla direzione ANP, è mia intenzione adottare una serie di misure amministrative con effetto immediato nella vita quotidiano delle persone in detenzione. Non c’è bisogno di misure legislative per cambiare la norma sul cibo del detenuto, per assicurargli un accesso migliore ai beni di consumo: pane, acqua, dentifricio, sapone”, ha affermato Raluca Pruna.
Il Ministro della Giustizia ha ricordato che sarà proposto un dibattito pubblico “al fine di individuare soluzioni potenzialmente legislative e non legislative”. “Ovviamente, nella misura in cui si tratterà di modifiche legislative, ribadisco la mia intenzione di collaborare con il Parlamento e la convinzione che il Parlamento comprende la serietà della situazione e adotterà le misure legislative necessarie nella sessione autunnale”, ha sottolineato Raluca Pruna.

NO COMMENTS