Primo caso del virus Zika confermato in Romania

0
547

Il virus Zika è stato confermato in Romania, in una giovane di 27 anni, ha annunciato il Ministero della Salute. La donna ha contratto il virus dopo un viaggio a Martinica, un’isola francese nella parte orientale dei Caraibi.
Il portavoce del Ministero della Salute, Laurentiu Colintineanu, ha dichiarato che la giovane è stata ricoverata presso l’Ospedale “Victor Babes”, e che è fuori pericolo.
Inizialmente si è creduto che il virus Zika sia trasmissibile solo tramite la puntura delle zanzare della specie Aedes – che le autorità hanno dichiarato non esistono nel nostro paese. Ulteriormente, i ricercatori hanno scoperto che la trasmissione si può fare anche per via sessuale e tramite il sangue.
Il virus però non si trasmette per via aerea o tramite il contatto con la pelle, hanno assicurato gli ufficiali del Ministero della Salute, perciò sostengono che “il rischio di trasmissione sul territorio della Romania è minimo”.
Le persone contagiate dallo Zika presentano in generale febbre moderata, eruzioni cutanee e congiuntivite. La maggior parte dei casi di infezione del virus Zika si sono registrate in Brasile, rispettivamente 1,5 milioni. Il principale problema del virus è che se la donna infetta è incinta può trasmetterlo al bambino, che rischia di nascere con malformazioni congenite, soprattutto microcefalia.

NO COMMENTS