Il Governo e la Presidenza hanno proposto il progetto per il paese

0
517

Il Governo, tramite il Ministero dell’Economia, del Commercio e delle Relazioni con l’Ambiente d’Affari, sotto l’alto patrocinio del presidente Klaus Iohannis e con il sostegno dell’Accademia Romena e della Banca Nazionale della Romania, presenterà martedì, in un dibattito pubblico presso il Palazzo del Parlamento, il documento “Romania competitiva: un progetto per una crescita economica sostenibile”.
Fino all’anno 2020, la Romania potrebbe arrivare ad una crescita economica del 5%, catalizzata, tra l’altro, dalla riduzione della burocrazia, da ricerca e sviluppo, dall’efficienza energetica e dell’infrastruttura. I principi che dovrebbero governare il paese nei prossimi anni sono “orientamento permanente verso i cittadini”, “accessibilità e interconnessione”, “fiducia, speranza e buona fede nel contratto economico” e “coraggio, continuità, collaborazione”. Tutte queste sono incluse nel documento strategico “Romania competitiva: un progetto per una crescita economica sostenibile”, proposto nel dibattito pubblico dal Governo Ciolos.
“Una crescita sana non si può fare più tramite politiche monetarie, fiscali o salariali che incoraggino il consumo ma solo stimolando la produzione ovunque in Romania”, si legge nel documento concepito dal Governo Ciolos.
Il presidente Iohannis, presente alla presentazione del progetto, ha trasmesso che questo “potrà diventare molto importante per lo sviluppo economico della Romania nei prossimi anni”.
“La Romania forte che desideriamo costruire presuppone una valorizzazione dei vantaggi competitivi di cui disponiamo. E qui non si tratta solo dell’economia, ma anche delle opportunità della Romania come paese, sul piano regionale e sul piano europeo. In questo senso, chiedo al Governo di completare le strategie e le politiche economiche con la dimensione europea, necessaria per il contesto attuale”, ha affermato Klaus Iohannis.

NO COMMENTS