Nuovo verdetto nel caso Ponta: Ha plagiato la tesi di dottorato

0
593
Premierul Romaniei, Victor Ponta sustine un discurs in timpul unei conferinte de presa alaturi de secretarul general NATO, Anders Fogh Rasmunsen (nu este prezent in imagine), in prima vizita de lucru de la instalare, la Sediul NATO din Bruxelles, joi, 10 mai 2012. STEFAN MICSIK / MEDIAFAX FOTO

L’ex premier Victor Ponta ha plagiato la sua tesi di dottorato, l’ha deciso il Consiglio Nazionale di attestazione di Titoli, Diplomi e Certificati Universitari (CNATDCU), che richiede al Ministero dell’Educazione l’emissione di un ordine tramite cui a Victor Ponta sia ritirato il titolo di dottore in Legge.
Tra i 47 membri del Consiglio, alla seduta ne erano presenti 35, tra cui 34 hanno votato a favore del plagio, mentre un membro si è astenuto.
Dopo la decisione dell’CNATDCU, Victor Ponta può contestare il risultato, nel termine di 10 giorni.
Qualora tale contestazione avvenisse, sarà istituita una nuova commissione di analisi della contestazione, e poi, qualora l’attuale decisione rimanesse in vigore, la proposta sarà avanzata al ministero dell’Educazione, per ordinare il ritiro del titolo, secondo i rappresentanti dell’istituzione.
Victor Ponta ha reagito su Facebook, attaccando il Governo Ciolos che “gli ha preso il dottorato”, ma senza svelare se contesterà o no la decisione di oggi dell’CNATDCU.
“(…) Sono onorato dello sforzo che un tale Governo di tecnocrati ha fatto solo per la mia persona – un’ordinanza d’urgenza solo per me, una Commissione solo per me (quando ho ricevuto il verdetto di assenza di plagio nel 2012, dalla stessa CNATDCU, c’era un’altra tesi di dottorato da esaminare nello stesso tempo – scommetto che non avete il “coraggio” di rivedere anche quella). Una decisione definitiva data a mio favore dall’ICCJ nel 2014 è stata ignorata! Vi ringrazio di cuore cari politicastri! (…)”, ha postato Victor Ponta su Facebook.
La Commissione Tecnica designata per l’analisi della tesi di dottorato di Victor Ponta ha stabilito che questi ha plagiato, e il verdetto è sottoposto al voto in seduta CNATDCU.
In data 29 giugno 2012, il CNATDCU ha dato il primo verdetto di plagio, e in data 17 luglio 2012, la Commissione Etica dell’Università di Bucarest ha deciso all’unanimità che Victor Ponta ha plagiato “testi e idee”.
Ad ogni modo, il Consiglio Nazionale di Etica ha sostenuto il giorno dopo che Ponta non ha plagiato e tutti i ministri dell’Educazione dopo il 2012 hanno rifiutato di emettere l’ordine di ritiro del titolo di dottore in legge per l’ex premier, in carica fino al novembre 2015.
L’Università di Bucarest finora ha inviato cinque richieste di ritiro del titolo di dottore per Victor Ponta, e la più recente è stata fatta all’inizio del mese di maggio.
Tra i politici accusati di aver plagiato la tesi di dottorato, si annoverano Gabriel Oprea, Petre Toba, Robert Negoita e Florentin Pandele.

NO COMMENTS