Liviu Dragnea: “Non escludo la possibilità di diventare premier”

0
515

Il presidente del PSD, Liviu Dragnea, ha dichiarato di non escludere la possibilità che sia lui la proposta dei socialdemocratici per la carica di premier, dopo le lezioni parlamentari del prossimo autunno, e aggiunge che comunque non annuncerà nessun nome durante la campagna elettorale.
“Non escludo la possibilità di diventare premier. Se escludessi questa possibilità, significherebbe non avere più mobilità nel partito. Ma non è il mio scopo di vita”, ha dichiarato Dragnea, ad Antena 3.
Il capo del PDS ha precisato, però, che il partito non presenterà una proposta di premier durante la campagna elettorale, per diversi motivi.
“Innanzitutto, non sono elezioni per la funzione di primo ministro. E in secondo luogo, rendiamo pubblico un nome che sarà bersaglio e, fino al giorno delle elezioni, potrebbe non esistere più dal punto di vista mediatico. Tre – abbiamo tutti l’infelice esempio, e non attacco Catalin Predoiu, di cui si è trasmesso, detto, e si è anche auto proclamato, premier del PNL. Non mi sembra un approccio molto sano. E quattro – vai alle elezioni, e magari dopo che hai vinto le elezioni non hai la maggioranza e allora perché sventolare un nome? La cosa più importante è il programma di governo che faremo e che comprenderà per la prima volta tutti gli investimenti fino al livello più piccolo di villaggi, città, contee”, ha spiegato il capo socialdemocratico.
Liviu Dragnea ritiene che il presidente Klaus Iohannis accetterà la proposta del primo ministro fatta dal PSD, se il partito vincerà le elezioni e formerà la maggioranza in Parlamento accanto all’ALDE.
“Se vinceremo le elezioni (…) e probabilmente potremo costituire la maggioranza solo con ALDE, e questa maggioranza andasse a Cotroceni e proponesse una possibilità di primo ministro, mi risulta difficile credere che il presidente, contro una maggioranza costituita, designi un’altra persona. Per arrivare dove? Alle elezioni anticipate?”, ha spiegato Dragnea.

NO COMMENTS