Europei 2016: L’Italia mandata a casa dalla Germania dopo i calci di rigore

    0
    842
    Italy's players react during a penalty shootout of the Euro 2016 quarter-final football match between Germany and Italy at the Matmut Atlantique stadium in Bordeaux on July 2, 2016. / AFP PHOTO / GEORGES GOBET

    La quadra di calcio della Germania si è qualificata alle semifinali degli EURO 2016, dopo aver sconfitto l’Italia con il punteggio 6-5 ai calci di rigore, sabato sera, a Bordeaux. Le due squadre erano in parità, 1-1 (0-0, 1-1), alla fine dei tempi supplementari.
    I campioni del mondo hanno avuto fortuna in un finale drammatico contro l’Italia, vicecampionessa europea, che non ha mai sconfitto negli otto incontri precedenti ai gironi finali (quattro vittorie per gli azzurri e quattro pareggi).
    Metus Ozil (65) ha aperto il punteggio della Germania, mentre Leonardo Bonucci (78 – rigore) ha ristabilito la parità, perché ai rigori Jonas Hector potesse realizzare il gol decisivo, dopo la parata di Neuer su Darmian.
    Le due squadre non hanno rischiato quasi per niente nella prima parte della partita e così le occasioni da gol hanno tardato ad apparire. Il primo tiro in porta è stato tirato da Florenzi (15), ma senza problemi per Neuer, ha riportato Agerpres.
    Solo al minuto 41 c’è stata la prima occasione più chiara, quando Mario Gomez ha colpito di testa verso la porta la palla centrale di Kimmich.
    La Germania ha poi perso una buona occasione da gol, con Muller (42), che ha calciato debolmente da 11 metri, e Buffon, alla convocazione numero 160, ha parato senza problemi.
    L’Italia ha replicato immediatamente con una grande occasione, con Giaccherini (43) al limite del fuorigioco, ma Pelle non ha raggiunto il suo passaggio di fronte alla porta, mentre il tiro di Sturaro è stato deviato in corner.
    Alla ripresa, Florenzi ha evitato il gol sul tiro di Muller, al margine dell’area (54), e poi Boateng ha tirato alto dalla distanza.
    La Nationalmannschaft ha aperto il punteggio al minuto 65, quando Gomez ha offerto una palla eccellente a Hector, che ha passato indietro, con palla deviata da Bonucci e perfetta per Mesut Ozil, che l’ha mandata in rete.
    Buffon si è fatto notare in modo particolare su una palla calciata da Mario Gomez (68), evitando un nuovo gol.
    L’Italia si è ripresa con difficoltà dallo shock, e la sua prima opportunità è apparsa al minuto 74, quando Pelle ha tirato accanto alla porta. La squadra azzurra è riuscita a pareggiare al minuto 78, con Leonardo Bonucci, grazie ad un rigore regalato da Boateng, che ha commesso fallo nella sua area.
    Fino alla fine dei 90 minuti non c’è stata nessun’altra buona occasione, una tiro di De Sciglio, che ha mancato di poco la porta di Neuer (89).
    Nei supplementari, le due squadre si sono bloccate a vicenda, e la prima azione notevole è arrivata solo al minuto 101, quando Chiellini ha bloccato il tiro di Muller. Draxler ha creato un pericolo intorno alla porta di Buffon, con un contropiede. Insigne ha fatto sentire la sua presenza in campo con un tiro angolare, parato da Neuer (113).
    Ozil (119) ha cercato di sorprendere Buffon con un tiro al margine dell’area, ma senza successo, per l’ultima opportunità della partita.
    Ai rigori, la Germania ha segnato con Kroos, Draxler, Hummels, Kimmich, Boateng e Hector, mentre proprio i campioni Muller Ozil e Schweinsteiger hanno sbagliato. Per l’Italia, hanno segnato Insigne, Barzagli, Giaccherini, Parolo e De Sciglio, mentre Zaza, Pelle, Bonucci e Darmian hanno sbagliato.
    Fino alla fine della partita, Buffon non aveva preso nessun gol nelle ultime quattro partite, mentre Neuer nelle ultime cinque, e hanno incassato a Bordeaux i primi gol dell’EURO 2016.
    La partita non è stata troppo spettacolare e sembrava uno scontro fra titani del calcio, che si sono annullati a vicenda nella maggior parte del tempo, specifica ancora Agerpres.
    Perfino dal punto di vista tattico, le due squadre si sono assomigliate, con Loew che ha optato anche lui per il modulo 3-5-2, contro la disposizione di Conte.
    La differenza è stata fatta dal dischetto, dove i tedeschi sono stati un più ispirati, anche se alla fine dei conti il caso ha voluto che Buffon non parasse il tiro di Hector, al calcio decisivo.
    In semifinale, la Germania, che sarà priva di uno dei pilastri di difesa, Hummels, affronterà la vincitrice tra Francia, squadra ospite, e la sorpresa Islanda. L’altra semifinale vedrà confrontarsi un’altra sorpresa del girone finale, il Galles e il Portogallo.

    NO COMMENTS