Gabriela Firea, alla deposizione del giuramento per la carica di sindaco di Bucarest: “Facciamo fiorire la Capitale”

0
586

La nuova sindaco generale della Capitale, Gabriela Firea, durante la cerimonia per la deposizione del giuramento, si è rivolta ai sindaci dei sei settori, invitandoli a dimostrare che compongono una squadra forte, una squadra che farà fiorire Bucarest, com’è successo nel settore 3.
“A partire da lunedì mattina, dimostreremo di essere una squadra forte e che insieme risolveremo i problemi più urgenti di Bucarest, per cominciare e subito, faremo in modo che la Capitale fiorisca com’è accaduto nel Settore 3, perché il resto è in rovina. Questa rovina deve sparire, attraverso il nostro lavoro quotidiano, il lavoro di tutti”, ha dichiarato durante la cerimonia svoltasi presso il Teatro Excelsior.
La sindaco ha aggiunto che il Comune Generale della Capitale deve implicarsi di più nella vita quotidiana dei cittadini di Bucarest e ha fatto qualche esempio di problemi esistenti, precisando che nel Settore 5 non ci sono abbastanza asili e asili nidi.
“Nel Settore 6 – sapete molto bene che non possiamo entrare e uscire dalla Capitale, a causa del grande traffico. Nel Settore 1, anche se è il settore più moderno della Capitale, ci sono ancora molte strade più rovinate che in campagna. Ce ne sono tanti di bisogni, conta la volontà, perché dobbiamo anche essere capaci di realizzarli”, ha sottolineato il sindaco generale.
Firea si è rivolta anche al presidente PSD, Liviu Dragnea, al presidente del Senato, Calin Popescu Tariceanu, al copresidente ALDE, Daniel Constantin, presenti in sala, ringraziandoli per il sostegno promesso in alcune modifiche legislative, relative all’amministrazione pubblica locale e necessarie per lo sviluppo della Capitale.
“Ci sono alcune modifiche legislative necessarie, perciò vi prego da ora di accordarmi il sostegno parlamentare, affinché queste possano essere dibattute in procedura d’urgenza, a partire da settembre, per dare la possibilità al Comune Generale della Capitale di firmare partenariati finanziari con i comuni di settore e poter sviluppare insieme progetti necessari per i cittadini di Bucarest. Dobbiamo collaborare”, ha precisato la sindaco.
Firea ha notato in sala la presenza dei sindaci della contea Ilfov e li ha ringraziati per aver capito che i problemi di Bucarest non possono essere risolti in modo isolato.
“Dobbiamo rispettare i principi della zona metropolitana, che sono stati applicati da tutte le grandi capitali del mondo. Vedo qui in sala uno specialista in fondi europei, con cui ho avuto un incontro stamattina e leggevo i rapporti relativi a Bucarest, Ilfov e alla zona metropolitana, nonché sui milioni di euro che abbiamo perso, perché non c’è stato interesse di attirare fondi europei per risolvere molti dei problemi della Capitale”, ha precisato lei.
Firea ha espresso anche un’opinione personale, chiedendo ai presenti in sala di non offendersi.
“Non la prendete a male signori, sapete che vi rispettiamo e sapete che senza il vostro aiuto possiamo fare molto, è vero, ma non tutto. Se vuoi sapere qualcosa, parla con un uomo. Se vuoi che si faccia qualcosa, parla con una donna. Vi prego, parlate con me! Dio ci aiuti!”, ha commentato lei.
In seguito Firea ha dichiarato che proporrà a CGMB che tutti gli obiettivi di investimenti beneficino di finanziamento per finalizzare al più presto i lavori di Bucarest.
“Farò in modo da proporre al Consiglio Generale che tutti gli obiettivi di investimenti beneficino di finanziamenti, anche se ci sarà bisogno di rettificare il budget, proprio per finalizzare al più presto i cantieri della Capitale. Puntualmente, mi sposterò personalmente presso tutti gli obiettivi di investimenti e si discuterà, per ogni singolo caso, sul posto”, ha affermato Firea, dopo l’incontro con i direttori del Comune del Municipio di Bucarest, alla domanda sullo stato della costruzione del passaggio in Piazza del Sud. La sindaco ha precisato che tutti i contratti che saranno firmati in futuro includeranno penalità molto grandi se i termini non saranno rispettati.

NO COMMENTS