Notizia inaspettata dalla Presidenza: Potremo avere un nuovo premier tecnocratico, dopo le elezioni in autunno

0
528

Non è escluso che sia designato un altro premier tecnocratico dopo le elezioni legislative dell’autunno, dice Laurentiu Stefan, il consigliere politico del capo dello stato, durante una conferenza organizzata da Reuters.
Secondo Laurentiu Stefan, PSD e PNL otteranno ciascuno 32%-35% alle elezioni legislative e non riusciranno, quindi, a governare da soli. Neanche un’alleanza dei sociali democratici con due partiti più piccoli non raggiungerà la soglia del 50%, crede il consigliere presidenziale.
In queste condizioni egli non esclude la nomina di un nuovo premier tecnocratico alla fine del mandato di Dacian Ciolos.
„Ovviamente il presidente cercherà un primo ministro. Vedremo se questo sarà un premier politico o uno con una carriera politica più breve, o anche un tecnocratico… ma ci sono molti punti interrogativi”, ha detto Laurentiu Stefan.
Chiesto se il premier Ciolos potrebbe essere mantenuto nel posto, Stefan ha detto: „È un guadagno per la politica romena. Parlando in modo molto astratto, io credo che la Romania e i partiti della Romania possono avere risorse di valore, se egli deciderà di entrare nell’arena politica (dopo le elezioni)”.
Il consigliere presidenziale ha dichiarato inoltre, presso Reuters Eastern European Investment Summit, che si aspetta ad una partecipazione bassa al voto, e il presidente insisterà per un governo che mantenga la Romania come „attore credibile per l’Unione Europea” e che favorisca un’ambiente d’affari amichevole e prevedibile.
Reuters ricorda che Laurentiu Stefan ha lavorato presso l’Ambasciata degli Stati Uniti a Bucarest.

NO COMMENTS