Le pratiche della Norvegia sconfitte dalla famiglia Bodnariu

0
906

La municipalità della località norvegese Naustdal è arrivata ad un accordo con Marius e Ruth Bodnariu relativo al ritorno all’interno della famiglia dei loro cinque bambini, che furono presi nella cura dell’autorità di protezione del bambino, Barnevernet, annuncia il pastore Cristian Ionescu, su un site dei sostenitori della famiglia. Secondo alcune fonti doiplomatiche, i cinque bambini sono ritornati in famiglia questo mese, scrive Hotnews.ro.
Il caso della famiglia Bodnariu della Norvegia è finito sulle prime pagine dei giornali nel nostro paese e ha scatenato un’ondata di reazioni da parte del pubblico.
Le prime informazioni, pubblicate sopratutto sui site cristiani, sostenenvano che il Servizio di protezione del bambino della norvegia avrebbe preso i bambini dai loro genitori a casa delle convinzioni cristiane.
Le dichiarazioni dei due genitori e del fratello di Marius Bodnariu mostrano tuttavia che il motivo ufficiale è legato alla „disciplina fisica” dei bambini, ammessa dalla famiglia sotto la forma di „sculacciate”. La famiglia lamenta però l’azione sproporzionata delle autorità.

NO COMMENTS