Il festival B-FIT in the Street! porta lo spettacolo nei quartieri di Bucarest

0
1022

L’Italia, insieme ad Austria, Spagna, Gran Bretagna e Germania, è solo un esempio di ospite straniero tra i paesi partecipanti al festival B-FIT in the Street! 2016 – il Festival internazionale del teatro di strada (9-12 giugno). Gli organizzatori promettono un’edizione con un programma eclettico di pantomima, circo, commedia, danza, acrobazia, musica di strada e parate, in cui non mancano le rappresentazioni romene firmate dal Teatro Masca, spettacoli a carattere educativo della Slovacchia e le produzioni di grande portata di Francia e Olanda.
L’edizione di quest’anno porta a Bucarest 21 spettacoli di teatro, nove paesi partecipanti e centinaia di artisti. Ogni sera, nel Centro storico, in Piazza dell’Università o in Piazza George Enescu, gli spettacoli notturni illumineranno il panorama della città con giochi di fuoco e acrobazie aeree o cavalli giganti, e durante il giorno gli spettacoli interattivi di strada offriranno l’occasione agli abitanti di Bucarest di vedere una vera galleria di quadri in movimento, contesse, giraffe, arlecchini o ballerine di dimensioni gigantesche, secondo il site dell’evento.
Il festival si aprirà ufficialmente giovedì, alle ore 19.00, in Piazza dell’Università nella Capitale. Nella prima serata si potrà assistere alla produzione francese “Dream”, alle ore 21.30, in Piazza dell’Università.
Sabato, tra le ore 18.00 e 20.00, il gruppo francese Imperial Kikiristan offrirà una serie di rappresentazioni nel Parco Humulesti di Ferentari, e domenica gli italiani di Flag Wavers Rioni potranno essere visti, tra le ore 17.00 e 19.30 nel Parco Moghioros di Drumul Taberei, secondo gli organizzatori.
Durante il festival il pubblico potrà partecipare alle lezioni di storia all’aperto tenute da artisti austriaci, passeggiare per le gallerie di quadri interattivi della Slovacchia, sui ritmi della fanfara burlesca francese e seguire gli spettacoli di surrealismo magico ispirati dai quadri di Dalì, dicono gli organizzatori.
L’accesso a tutte le rappresentazioni del festival è gratuito.

NO COMMENTS