La produzione della divisione di elettriche della Menatwork è cresciuta oltre il 20% nel 2015

0
849

La compagnia VEM Proiect Lighting ha annunciato una cifra d’affari in crescita del 21% rispetto all’anno scorso

La divisione di elettriche del gruppo Menatwork – VEM Proiect Lighting, ha annunciato una crescita della produzione di apparecchiature per l’illuminazione del 24% nel 2015, grazie alla riconfigurazione della strategia a livello di fabbrica.
“All’inizio c’è il processo di produzione regolato su serie grandi di apparecchiature per l’illuminazione. Nell’ultimo anno, siamo riusciti ad adattare le linee a serie piccole, lavoriamo su commissione e personalizziamo le apparecchiature alla tecnologia LED” ha dichiarato Viorel Niculae, amministratore VEM Proiect Lighting durante una conferenza stampa sostenuta la settimana scorsa alla sede della compagnia vicino Bucarest.
VEM Proiect Lighting ha nel portafoglio in questo momento oltre 2400 modelli di apparecchiature per l’illuminazione, e la capacità di produzione è di 1000 unità al giorno. I prodotti VEM sono destinati all’illuminazione commerciale (retail piccolo, medio, ipermercati e compressi), alle zone industriali, all’illuminazione stradale, per uffici e, non ultimo, al settore residenziale.
Oltre il 70% dei prodotti sono equipaggiati con tecnologia LED, e gli investimenti negli impianti sono realizzati proprio per coprire la richiesta in crescita in questo settore.
Durante la conferenza stampa, è stata sottolineata l’evoluzione maggiore del mercato del LED anche da Dan Ovidiu Vatajelu, presidente dell’Associazione Romena per Illuminazione, che ha voluto anticipare la presentazione di guide di buone pratiche per l’illuminazione, che saranno presentate per la prima volta quest’anno in Romania,.
Silviu Patrascoiu, rappresentante Vossloh-Schwabe Romania, durante il suo evento, ha sottolineato l’importanza e l’aspetto dei prodotti di illuminazione. “La lotta sarà fatta per design e performance”, ha affermato, ritenendo particolarmente importante il design in questo settore, come elemento capace di fare la differenza sul mercato tra i produttori.

Scegliere la soluzione d’illuminazione adatta e diminuire i costi anche del 50%

I principali progetti di illuminazione finalizzati da VEM nel 2016 sono le Unità di Ricevimento Urgenze Suceava e Onesti, il Centro logistico Nemo Curier, Metropolis Center, Fabbrica di tessili medici Arad, le scuole Agarbiceanu ed Eminescu di Cluj.
“Per quanto riguarda gli standard d’illuminazione per gli spazi di insegnamento e medici, abbiamo iniziato un processo educativo tramite cui offrire consulenza gratuita alle istituzioni e alle persone incaricate di decidere una serie di cambiamenti in queste zone. E qui parliamo della necessità di collegarci agli standard di qualità ed efficienza a livello europeo, come succede nel caso dell’isolamento termico dei palazzi, solo che nel caso dell’illuminazione, in prima fase, bisogna tener conto solo di una parte delle istituzioni pubbliche. Può sembrare incredibile, ma gli studi mostrano che l’efficienza dell’atto educativo che di quello medico può essere influenzata in modo radicale dalla qualità dell’illuminato interno. È un fatto conosciuto in tutto il mondo che le scuole della Romania hanno carenze maggiori di progettazione per quanto riguarda l’acustica, la ventilazione e l’illuminazione” ha spiegato Viorel Niculae.
Un’altra deficienza identificata dagli specialisti VEM è legata al modo in cui sono illuminati gli spazi per uffici. I datori di lavoro che occuperanno quei spazi ignorano soluzioni di illuminazione, e gli sviluppatori non hanno interesse di promuovere sistemi di qualità elevata.
“Una soluzione per l’illuminazione adatta all’ambiente di lavoro aiuta sia la crescita della produttività fino al 20% ma anche la riduzione dei costi per l’energia elettrica, in alcuni casi anche del 50%”, ha aggiunto Viorel Niculae.

Investire nella specializzazione del personale, una necessità

Un altro aspetto sottolineato dall’amministratore VEM Proiect Lighting è la mancanza di personale qualificato in questo settore e lo sforzo di specializzare i dipendenti con cui si lavora.
“Non abbiamo alcun designer per l’illuminazione in Romania, non esiste alcuna scuola di design per l’illuminazione. Abbiamo pochissimi professori che tengano corsi di illuminazione per gli studenti di architettura” ha dichiarato Viorel Niculae, nel contesto in cui l’impresa accorda anche consulenza per rendere più efficiente il consumo e la progettazione.
Altri aspetti negativi messi in evidenza riguardano lo stato romeno, che non sostiene abbastanza la produzione locale: ad oggi, il numero dei produttori di sistemi di illuminazione è ridotto, il livello di qualità dei prodotti è basso e il controllo delle autorità non è sostenuto ed efficiente. Inoltre, Niculae ha accentuato il fatto che non ci sono laboratori per testare gli apparecchi di illuminazione.
“Questa situazione ci obbliga a testare gli apparecchi all’estero e ad aspettare a lungo i risultati ” ha dichiarato lo specialista.
In conclusione, ha auspicato la presenza nelle facoltà di produttori e importatori di sistemi d’illuminazione e a continuare i progetti di internship e shadowing per studenti, come investimento nelle future generazioni di specialisti.
La compagnia VEM Proiect Lighting ha registrato una cifra d’affari di 4.000.000 Euro nel 2015, in crescita del 21% rispetto all’anno scorso, e le aspettative per l’anno in corso sono per un avanzo del 25%, soprattutto negli investimenti che saranno fatti. I rappresentanti della compagnia hanno svelato che quest’anno saranno investiti 300.000 euro in un nuovo impianto.
“Si tratta di una macchina di taglio a laser ultramoderna che ci permetterà di essere ancora più flessibili per quanto riguarda la produzione delle apparecchiature di illuminazione personalizzate. Questo investimento si aggiunge ai 500.000 euro, dal 2013 ad oggi, investiti nel riattrezzare e ottimizzare i flussi di fabbricazione” ha precisato Niculae.
La compagnia VEM Proiect Lighting è parte del gruppo di imprese MENATWORK specializzato in produzione, commercio e montaggio dei materiali e impianti per costruzioni. Il gruppo che ha cominciato la sua attività in Romania nel 1994 e ad oggi è formato da 11 imprese, con un portafoglio complesso, che comprende Bucarest, Cluj-Napoca, Craiova, Constanta e Bacau.

NO COMMENTS