L’ex sindaco Piedone è stato eletto presidente del PPU Bucarest

0
642

L’ex sindaco del Settore 4 Cristian Popescu Piedone, inviato a giudizio nel caso del Colectiv, è stato eletto presidente della filiale del Partito del Potere Umanista (PPU).
Piedone non può vincere un nuovo mandato di sindaco dopo che il Tribunale ha respinto definitivamente la candidatura, ma resta sulla scena politica. Così, in qualità di presidente dell’organizzazione del PPU di Bucarest, Piedone avrà negoziazioni politiche con i suoi omologhi di PNL o PSD.
Il Partito del Potere Umanista social-liberale ha nel presente due senatori, un deputato e un europarlamentare, Maria Grapini, allo stesso tempo presidente del partito.
Nelle ultime due settimane, il tribunale ha respinto due volte la candidatura di Cristian Popescu Piedone al comune del Settore 4, a causa di firme false scoperte sulle liste dei sostenitori. In cambio, Piedone può candidarsi alla carica di consigliere locale nel Settore 4.
Maria Grapini non è stata d’accordo che Piedone si candidi, ma la direzione del PPU ha votato diversamente.
Due giorni fa, i procuratori della DNA hanno inviato a giudizio l’ex sindaco del Settore 4 e altri tre ex dipendenti del comune per aver autorizzato, in assenza degli avvisi di sicurezza antincendio, il club Colectiv e un ristorante del settore 4.
Il processo sarà giudicato presso il Tribunale Bucarest.
L’ex sindaco è accusato di abuso d’ufficio, e suoi ex dipendenti di complicità all’abuso d’ufficio, di aver rilasciato gli accordi e le autorizzazioni di funzionamento per il club Colectiv e per un ristorante del settore 4, che non avevano l’autorizzazione di sicurezza antincendio, e per non aver rispettato le disposizioni relative al controllo dopo il rilascio delle autorizzazioni.

NO COMMENTS