Piedone si candida di nuovo per il Settore 4

0
670

L’ex consigliere è indagato in libertà nell’inchiesta sul Colectiv

Dopo che Lia Olguta Vasilescu ha annunciato la sua nuova candidatura al Comune di Craiova, sebbene sia indagata in stato di libertà, accusata di corruzione e riciclaggio di denaro, anche un altro consigliere che ha problemi con la legge, desidera occupare di nuovo la poltrona da cui è stato “buttato giù” dagli inquirenti. Cristian Popescu Piedone, ex sindaco del settore 4, ha deposto mercoledì la propria candidatura indipendente, per un nuovo mandato sebbene l’anno scorso avesse annunciato il ritiro dalla vita politica.
L’ex consigliere afferma di aver pensato molto negli ultimi mesi a come potersi riscattare, e proprio gli abitanti del Settore 4 gli avrebbero offerto una risposta: continuare insieme ciò che è stato iniziato.
“Ho pensato a come potermi riscattare come uomo. Voi mi avere risposto: continuare insieme ciò che è stato iniziato. Mi avete detto di volermi di nuovo sindaco. Mi avete detto che non vi ho deluso e non voglio farlo nemmeno adesso. Perché non mettere la mia esperienza al vostro servizio?”, si legge ancora nel messaggio dell’ex consigliere.
Piedone ha tenuto a precisare che “è un diritto costituzionale di ogni cittadino quello di candidarsi” e che non è necessario che la gente scenda in strada per decidere chi merita di essere sindaco.
L’ex sindaco ha inoltre spiegato di aspettare che la giustizia si pronunci in merito al suo caso.
Cristian Popescu Piedone ha rassegnato le dimissioni dall’incarico di sindaco del Settore 4, il 4 novembre 2015, a meno di una settimana dalla tragedia del Colectiv, del 30 ottobre. E questo sebbene, inizialmente, avesse insistito di non avere alcuna responsabilità nei fatti accaduti al club. Poi, alla fine del mese di novembre, ha annunciato il suo ritiro dalla politica, in un post su Facebook.
L’ex sindaco del Settore 4, Cristian Popescu Piedone, è ad oggi indagato in stato di libertà, nell’inchiesta Colectiv. È stato sottoposto ad arresto preventivo per 30 giorni, il 7 novembre. La decisione non era ancora definitiva, così gli avvocati di Piedone hanno fatto ricorso, e Piedone è stato liberato.
Allo stesso tempo, l’ex sindaco del Settore 4 è indagato penalmente per abuso d’ufficio, in cui il funzionario pubblico avrebbe ottenuto per sé o per altri indebiti vantaggi, e falso intellettuale.

NO COMMENTS