Infantino non possiede la “formula magica” per superare la crisi della FIFA

    0
    779
    NYON, SWITZERLAND - JULY 03: UEFA General Secretary Gianni Infantino speaks during the UEFA 2014/15 Futsal Cup Preliminary and Main Round Draw at the UEFA headquarters, The House of European Football, on July 3, 2014 in Nyon, Switzerland. (Photo by Harold Cunningham/Getty Images for UEFA)

    Gianni Infantino, il nuovo presidente della Federazione Internazionale di Calcio, presente giovedì ad un torneo nell’America del Sud, in Bolivia, ha dichiarato di non possedere la “formula magica” per superare la crisi attraversata dalla FIFA. “Non c’è una formula magica, la formula è il lavoro, la passione e la gioia. È quello che dobbiamo fare noi: lavorare in modo trasparente, molto apertamente, molto seriamente e e con professionalità”, ha spiegato durante una conferenza stampa.
    Infantino è stato premiato dal presidente della Bolivia, Evo Morales, nella città di Cochabamba, con la più importante decorazione del paese, “Il Condor delle Ande” con il grado di Grande Croce, per il suo impegno di riformare il calcio.
    La Bolivia desidera organizzare una competizione maggiore nel 2025, quando celebrerà i 100 anni dalla creazione della sua federazione calcistica e per questo, 9 stadi nuovi saranno costruiti nelle più maggiori città boliviane: La Paz, Cochabamba e Santa Cruz.

    NO COMMENTS