Una Turchia più debole

0
948

L`Unione Europea è riuscita a trovare un accordo con la Turchia per frenare i flussi migratori. Non si tratta di sbattere la porta ai profughi, ma di scoraggiare l`immigrazione illegale. Doveva succedere da tempo: una procedura ufficiale per i richiedenti d`asilio che veramente funzioni. Prima l`ipocrisia e poi l`indifferenza caratterizzarono la posizione europea di fronte al dramma umanitario dopo lo scoppio della guerra in Siria. Speravano che i profughi non varcassero le frontiere europee. E così che i paesi europei si sono trovati di fronte ad una marea umana molto preoccupante. La popolazione di certi paesi l`ha vissuta come un invasione. Si può perciò dire che in modo simbolico tra i profughi sono arrivati anche i populisti di casa. La colpa non è di non aver chiuso del tutto le frontiere come l`Ungheria, ma di non aver fatto prima quello che ora si tenta di rimediare. Permettere ai veri profughi di scappare e ricominicare una nuova vita, con la speranza di ritornare un giorno nel loro paese. Ma l`intesa con la Turchia è molto fragile. Perché la Turchia diventa un paese sempre più instabile, per colpa di una politica sempre più autoritaria. Come credere veramente che la Turchia di Erdogan potrebbe diventare parte dell`Unione Eurpea? Questa volontà politica dei turchi mostra che l`attuale regime ha bisogno di alleati. Si sente, in un certo senso, debole. Il suo sogno di ridiventare una potenza regionale non si è realizzato. Al contrario, la sua posizione è più fragile che prima. Finché non trovera alternative a questo improduttivo pugno di ferro contro i curdi e la democrazia l`attuale regime turco rischia di collassare prima o poi. E poi l`attegiamento turco si è dimostrato ambiguo per quanto riguarda la sorte del conflitto in Siria. Ma le cose non sono andate nel senso sperato da Erdogan. Come i populisti europei, anche i populisti turchi approfittano del dramma dei profughi siriani. L`Unione Europea deve avere il coraggio di assumersi una nuova politica di immigrazione, aperta e selettiva nello stesso tempo.

 

Cătălin Bogdan

NO COMMENTS