Ministro della Giustizia Raluca Pruna: la Romania è capace di contribuire in modo sostanziale all’attività anti-tangenti dell’OCDE

0
925

Promuovere un quadro di affari concorrenziale, corretto e senza corruzione costituisce uno degli obiettivi specifici del governo romeno e siamo fiduciosi che la Romania sia capace di contribuire in modo sostanziale all’attività anti-tangenti dell’Organizzazione per la Cooperazione e Sviluppo Economico (OCDE), ha dichiarato a Parigi il ministro della giustizia Raluca Pruna, in un discorso sostenuto durante la riunione ministeriale dal tema “La convenzione anti-tangenti e il suo ruolo nella lotta globale contro la corruzione”, organizzata da OCDE.

“Lavoriamo strettamente con molte giurisdizioni OCD per seguire e recuperare i danni risultati dalla corruzione e dalla criminalità organizzata. Annualmente, sequestriamo oltre mezzo miliardo di euro e le nostre istituzioni principali, la Direzione Nazionale Anticorruzione (DNA), l’Agenzia Nazionale di Integrità (ANI) o il DIICOT, sono riconosciute come partner solidi, e presentati come esempi delle migliori pratiche a livello internazionale”, ha menzionato il ministro romeno.

Nel suo discorso, Raluca Pruna ha reiterato l’intenzione del governo romeno di lavorare attivamente per ottenere lo statuto di membri con pieni diritti dell’OCDE e di partecipare al Gruppo di lavoro per la lotta contro le tangenti, nella prospettiva di adirare alla Convenzione anti-tangenti dell’organizzazione. L’adesione della Romania all’OCDE è un obiettivo strategico della politica estera romena, incluso nel programma di governo 2013-2016.

 

NO COMMENTS